GIULIANOVA – Incontri che avvengono per caso, quando anche il destino aiuta a far del bene. Il circolo culturale giuliese “Il Colibrì”, da sempre in prima sul territorio per raccogliere beni e portare aiuti dove sono necessari, ha voluto far la “sua parte”, aprendo una raccolta fondi, già nei giorni più cupi dell’emergenza neve-terremoto in Abruzzo.

Anche in questo caso, Ambra Di Pietro ed Egidio Casati dell’associazione giuliese, già reduci dal sostegno e dalle attività di beneficenza nei confronti delle popolazioni terremotate di Amatrice e Sommati, hanno sentito la forte necessità di portare qualcosa di concreto alla propria gente, al proprio territorio. Così hanno deciso di contattare Edoardo Stoppa, inviato di “Striscia la Notizia”, affinché indicasse all’associazione un comune che avesse bisogno di aiuto. Allo stesso modo, anche il sindaco di Penna Sant’Andrea Severino Serrani, comune del teramano, aveva contattato la trasmissione tv per lanciare un appello di sostegno, vista la grave situazione vissuta in paese, con le frane lungo le strade e l’impraticabilità di alcuni edifici, senza contare l’emergenza elettricità e foraggio per gli animali. E così è stato lo stesso Stoppa a mettere in contatto le due realtà e venerdì 24 febbraio, Ambra ed Egidio de Il Colibrì si sono recati a Penna per incontrare il sindaco Serrani e consegnare il contributo raccolto. <Anche stavolta abbiamo consegnato personalmente il nostro contributo, senza filtri o intermediari – ha spiegato Ambra Di Pietro – continueremo a lavorare per chi ha bisogno. Ci tenevamo particolarmente a portare il nostro operato in Abruzzo, la nostra terra, e non avremmo mai pensato che la nostra lettera inviata a Stoppa potesse essere presa in considerazione. Lui in persona ci ha telefonato e segnalato il comune di Penna. Anche il nostro progetto in Senegal va avanti e torneremo presto in Africa, con altri container umanitari, per seguirlo di persona>. <Ringraziamo di cuore il Colibrì che si è dedicato alla nostra causa – ha detto il sindaco di Penna Sant’Andrea Serrani –  è un gesto concreto verso la mia gente, che è nato dal cuore e dalla volontà, qualunque sia il contributo questa azione non verrà mai dimenticata. Fortunatamente sono tante le associazioni e le aziende che ci stanno sostenendo, grazie ai nominativi che ci sono stati forniti da Striscia la Notizia>.

cena io faccio la mia parte 2017

Intanto, anche quest’anno, il “Colibrì” ha organizzato la cena di beneficenza “Io faccio la mia parte”, dal nome del progetto che l’associazione porta avanti, ormai da più di due anni, in Senegal ma non solo. Quest’anno verranno ricordate anche tutte le attività portate avanti dal circolo, come sostegno anche alle popolazioni terremotate di Amatrice E Sommati, che saranno presenti alla cena con una propria delegazione, così come il sindaco di Penna, che ha già dato la sua disponibilità a partecipare. La cena, giunta alla terza edizione, si terrà sabato 18 marzo 2017, al Casale delle Arti, strada Selva Alta, Mosciano Sant’Angelo, con inizio alle ore 20. I punti di prevendita in cui acquistare i biglietti sono: Circolo Culturale Colibrì, Agenzia di viaggi “Narramondo Viaggi”, Associazione Tana Libera Tutti (a Teramo), Teramo In Fiore (a Teramo), Estetica “Prima Classe”, bar Hera Hora, bar Del Corso, bar Asso di Picche e Mercatopoli ( ad Alba Adriatica).

Azzurra Marcozzi 

 

Per Informazioni: Ambra 3896536453 Egidio 3313632559 [email protected]