In riferimento all’articolo di Progresso Giuliese del 9.9.2012, si precisa quanto segue:
Se si voleva lasciar intendere che gli utenti riceveranno bollette per consumi non ancora effettuati, ciĂČ non puĂČ corrispondere al vero perchĂ© la fatturazione avverrĂ , come Ăš sempre avvenuta, a posteriori, ossia a consumi avvenuti, sulla base di letture reali;
Se si voleva lasciar intendere che, frazionando il trimestre invernale, gli utenti si troveranno a pagare in anticipo il gas consumato rispetto alle scadenze cui erano abituati, ciĂČ non puĂČ corrispondere al vero perchĂ© il nuovo sistema di fatturazione entra in vigore immediatamente e non a gennaio 2013. Pertanto, la prossima fatturazione avverrĂ  giĂ  con il nuovo sistema e riguarderĂ  il trimestre estivo (luglio, agosto e settembre) e la bolletta, dato lo spostamento in avanti di un mese nella lettura che avverrĂ  il 30/09 invece del 31/08, uscirĂ  con trenta giorni di posticipo rispetto al consueto. La Julia Servizi impiegherĂ  un anno intero, ossia 7 fatturazioni, per recuperare detti trenta giorni di posticipo (non di anticipo, come erroneamente sostenuto da Progresso Giuliese), facendosene integralmente carico. 

L’Amministratore Unico
Simona Conte