L’Abruzzo sarà l’undicesima regione toccata dal tour 2016 della Goletta Verde, la storica imbarcazione di Legambiente, che anche quest’estate è partita per difendere i mari e le coste italiane. Fedele, da 30 anni, al suo lavoro di analisi della qualità delle acque, di denuncia dell’inquinamento e della scarsa e inefficiente depurazione dei reflui, delle speculazioni edilizie e della cattiva gestione delle coste italiane. Caparbia nel dedicarsi a proteggere il mare e le coste dalle illegalità di ogni sorta e valorizzare, invece, il patrimonio unico del nostro Paese.

Un viaggio lungo le coste della Penisola – realizzato grazie al sostegno del Consorzio obbligatorio degli oli usati (COOU) e dei partner tecnici NAU e Novamont – che terminerà a Ferragosto in Friuli-Venezia Giulia.L’imbarcazione ambientalista arriverà domani 31 luglio a Termoli.

Dal 1986, anno in cui è partita la campagna, Goletta Verde non ha mai smesso di opporsi a chi saccheggia il mare, rinnovando estate dopo estate le sue battaglie a seconda delle vertenze più impellenti, come quella contro le fonti fossili che accompagnerà anche quest’anno l’imbarcazione in ogni porto o quella contro gli scarichi illegali e la mancata depurazione.

Con SOS Goletta, come sempre Legambiente assegna un compito importante a cittadini e turisti, a cui chiede di segnalare situazioni anomale foriere di inquinamento delle acque: tubi che scaricano direttamente in mare ma anche chiazze sospette. Ancora oggi, infatti, in Italia il 25% delle acque di fogna viene scaricato in mare, nei laghi e nei fiumi senza essere opportunamente depurato. Per questo, il team di tecnici che accompagna la Goletta per condurre il monitoraggio scientifico delle acque, a caccia dei punti più critici, raccoglie anche le segnalazioni dei cittadini per approfondire la denuncia e farla arrivare alle autorità competenti. Per segnalare il “mare sporco” ci si può collegare a www.legambiente.it/golettaverde o scrivere a [email protected]inviando una breve descrizione della situazione, l’indirizzo e le indicazioni utili per identificare il punto, le foto dello scarico o dell’area inquinata e un recapito telefonico.

Il primo appuntamento sarà lunedì primo agosto alle ore 10.30 al trabocco di Punta Tofano, Rocca San Giovanni (CH) per dire addio al progetto Ombrina mare.

Il programma dalla tappa abruzzese:

 1 agosto

h10.30 – Appuntamento sul trabocco di Punta Tofano, Rocca San Giovanni (CH), per dire addio al progetto Ombrina mare

h17.30 In un mare di Libri. Saluto alla Goletta e letture animate co inaugurazione del punto di ecolettura “Giglio di mare”. Biotopo costiero di S.Salvo Marina

2 agosto

h12.00 Flash mob: Stop Airgun! Stop Rospo Mare! Niente trivelle ed esplorazioni petrolifere nei nostri mari. Spiaggia di Punta Penna, Vasto.

h17.00-19.00 –  Visite a bordo Goletta

3 agosto

h11.00 –  Saluto della Goletta al Parco Torre del Cerrano. Apertura mostra. Pineto.

4 agosto

h11.00  – Conferenza stampa, il luogo verrà comunicato a breve, per la presentazione dei dati emersi dall’analisi Goletta in Abruzzo