Basta con l’attesa. Le promesse vanno onorate. Non ci sarĂ  piĂč la strada colabrodo”.  Queste le parole del sindaco Francesco Mastromauro e dell’assessore ai Lavori pubblici Roberto Mastrilli in relazione agli interventi da tempo programmati per la messa in sicurezza della statale adriatica nel tratto giuliese e finalmente attuabili dopo l’approvazione del bilancio.

Una prima tranche di lavori partirĂ  tra qualche giorno e riguarderĂ  il tratto nord tra via Pannella e via Ippodromo, nonchĂ© il tratto sud da via D’Annunzio al sottopasso di via Lepanto. Gli interventi – spiegano il sindaco e l’assessore – concernono la fresatura del manto esistente, ormai del tutto degradato, e quindi l’asfaltatura integrale, eliminando una volta per tutte il famoso ‘cordolo’, cioĂš il pericoloso avvallamento presente per l’intera lunghezza della statale. Inoltre verranno rifatte le banchine laterali e si posizionerĂ  una nuova segnaletica. Il tutto dovrebbe terminare, secondo il programma e sperando nel bel tempo, entro la fine di giugno in modo che con la stagione balneare cittadini e turisti non debbano piĂč avere a che fare con una strada sinora in condizioni vergognose e oltretutto fonte di rischi. Questi lavori verranno finanziati interamente dal Comune, per un importo di circa 800.000 euro”.

Ben piĂč impegnativo e articolato il progetto ricompreso nella seconda tranche, tra via Pannella e il ponte sul Salinello, i cui lavori, su finanziamento della Regione, prenderanno avvio a settembre.

In questo caso – continuano Mastromauro e Mastrilli – l’intervento si basa sulla realizzazione di una canalizzazione delle acque pluvie nuova di zecca, sulla sistemazione delle banchine laterali destinate ai pedoni, su un nuovo e moderno impianto di illuminazione e, soprattutto, sull’allargamento della strada in corrispondenza di via Mantova, nella zona nord, per rendere piĂč agevole il traffico veicolare verso sud. Non mancherĂ  poi, analogamente a quanto previsto nella prima tranche, una nuova segnaletica stradale per garantire la sicurezza di pedoni e veicoli. Per onestĂ , quella che a noi non manca e oggi credo non facile a trovarsi – concludono il sindaco e l’assessore – ci corre l’obbligo di ringraziare l’assessore regionale Giandonato Morra, davvero un galantuomo, per il suo impegno legato al finanziamento di questa opera, ammontante a 500.000 euro”.