GIULIANOVA – Premesso che sul territorio comunale di Giulianova insiste il Porto di Giulianova il porto di Giulianova, situato lungo la costa adriatica, tra le foci del fiume Tordino e del torrente Salinello.

Il Quadro di Riferimento Regionale, nell’ambito delle vocazioni dei porti abruzzesi, lo classifica come porto peschereccio. La sua conformazione strutturale è retta da due moli Nord e Sud, formati da tre bracci, due banchine ed ospita circa 240 imbarcazioni, destinate sia alla media che piccola pesca;

che la normativa Europea vigente impone ai possessori delle navi e ai gestori dei porti oneri precisi, disciplinati da norme giuridiche. La normativa giuridica di riferimento è contenuta nel D.Lgs. 24 giugno 2003 n. 182 (in G.U., 22 luglio, n. 168) “Attuazione della direttiva 2000/59/CE relativa agli impianti portuali di raccolta per i rifiuti prodotti dalle navi ed i residui del carico”. Tale decreto recepisce la Direttiva CE n. 59/2000, relativa agli impianti portuali di raccolta per i rifiuti prodotti dalle navi ed i residui del carico. E’ composto di 16 articoli e 4 allegati, che definiscono in modo puntuale l’ambito di applicazione e le modalità operative di gestione dei rifiuti navali e dei porti. E’ inoltre opportuno citare la L. 28 gennaio 1994, n. 84, (in G.U. 04 febbraio 1994, n. 28), di riordino della legislazione in materia portuale, nonché il D.Lgs. 152/06 (Testo Unico in materia ambientale) ed il Codice della navigazione;
che la LEGGE 27 dicembre 2013, n. 147 Disposizioni per la formazione del bilancio annuale e pluriennale dello Stato (Legge di stabilita’ 2014). (13G00191) (GU Serie Generale n.302 del 27-12-2013 – Suppl. Ordinario n. 87) comma 639. E’ istituita l’imposta unica comunale (IUC). Essa si basa su due presupposti impositivi, uno costituito dal possesso di immobili e collegato alla loro natura e valore e l’altro collegato all’erogazione e alla fruizione di servizi comunali. La IUC si compone dell’imposta municipale propria (IMU), di natura patrimoniale, dovuta dal possessore di immobili, escluse le abitazioni principali, e di una componente riferita ai servizi, che si articola nel tributo per i servizi indivisibili (TASI), a carico sia del possessore che dell’utilizzatore dell’immobile, e nella tassa sui rifiuti (TARI), destinata a finanziare i costi del servizio di raccolta e smaltimento dei rifiuti, a carico dell’utilizzatore;
che con Delibera di Consiglio comunale n. 55 del 29.09.2014 è stato approvata la delibera avente ad oggetto: imposta unica comunale (I.U.C.) approvazione delle tariffe per l’applicazione della tassa sui rifiuti (TARI) – anno 2014;
che con Delibera di Consiglio comunale n.54 del 29.09.2014 è stato approvato il regolamento TARI per l’anno 2014 e con Delibera di Consiglio comunale n.41 del 30.07.2015 è stato approvato il regolamento TARI per l’anno 2015;
che con Delibera di Consiglio comunale n.40 del 30.07.2015 è stata approvata la delibera avente ad oggetto: TARI (tassa sui rifiuti) 2015 – approvazione piano finanziario;

si interroga l’amministrazione comunale di Giulianova:
1) Chi, per quale conto, e con quale autorizzazione ha effettuato negli anni 2014/2015 il servizio di raccolta, spazzamento e smaltimento dei rifiuti nell’area portuale di Giulianova?
2) A quanto ammonta il costo di tale servizio per le annualità soprarichiamate ?
3) Con quali somme si è provveduto alla liquidazione del servizio di raccolta, spazzamento e smaltimento dei rifiuti sull’ area portuale di Giulianova negli anni 2014/2015?
4) Chi ha autorizzato il pagamento di tali somme?
5) Esiste nel regolamento TARI 2014 e 2015 oltre che nel piano finanziario un capitolo dedicato ai costi attribuiti al servizio di raccolta, spazzamento e smaltimento dei rifiuti sull’ area portuale di Giulianova?
6) Chi risulta essere, dai relativi formulari, il produttore dei rifiuti?
7) Esiste da parte di questo Ente Comune di Giulianova un monitoraggio-studio sulla qualità-caratteristiche dei rifiuti prodotti sull’ area portuale di Giulianova?

Per il Gruppo Giulianova Rinasce
Il capogruppo in consiglio comunale
Gianluca Antelli